SPAZI PUBBLICI

L’Architettura dei luoghi di lavoro contribuisce attivamente al raggiungimento di elevati standard di benessere e qualità di vita, determinanti per il successo di ogni attività.
Tali condizioni dipendono, da un lato, da fattori piuttosto oggettivi e misurabili, come il benessere termo-igrometrico, la qualità dell’aria, il benessere visivo, la sussistenza dei requisiti di sicurezza; dall’altro, intervengono fattori più “astratti”, anch’essi però determinanti nella configurazione di uno spazio davvero qualitativo. Tali fattori, che vanno quindi a costituire le caratteristiche di un’Architettura attiva, determinano la qualità architettonica di un luogo di lavoro – dall’ufficio al capannone industriale, dal laboratorio artigianale allo studio tecnico, dal call center al magazzino – ed agiscono a livello sensoriale, emotivo e psicologico.

11.png
BONA_6.png
BONA_5.png
BONA_2.png
BONA_3.png